martedì 18 settembre 2012

La missione nella Chiesa

-Il segreto della forza interiore e del fascino che don Giustino esercita su tanta gente e' la sua profonda spiritualita'. Partendo dalla consapevolezza che l'uomo e' creato a immagine e somiglianza di Dio Trinita', egli arde dal desiderio di entrare il piu' possibile nel mistero trinitario, anche per capire meglio chi e' e come dovrebbe essere l'essere umano. Dalle Costituzioni La Societa' Divine Vocazioni fondata da don Giustino M. Russolillo e' una congregazione clericale di diritto pontificio, i cui membri intendono vivere alla sequela di Cristo, seguendo la sua vita povera, casta e obbediente. Il loro primo compito e' "stare con lui". FINE ULTIMO Il fine ultimo dei Vocazionisti e' di dirigere e condurre tutti i membri e tutte le anime alla Divine Unione con la SS. Trinita'. Per raggiungere questo scopo, il vocazionista tende alla santificazione universale, promuovendo la vita ascetica e mistica in ogni classe di persone. Per raggiungere la Santificazione Universale il vocazionista considera il mondo come un grande santuario e lavora direttamente nell'implementare le opere parrochiali, diocesane e pontifice. MISSIONE Nella Chiesa, la Societa' Divinie Vocazioni abbraccia come sua particolare missione la ricerca, coltura e formazione delle vocazioni alla vita sacerdotale e religiosa, specialmente tra i poveri, attraverso la sua opera caratterista, il VOCAZIONARIO. Grazie a questo carisma ricevuto dal Signore, il vocazionista serva la Chiesa coltivando vocazioni anche per la vita diocesana e per altri ordini religiosi. SPIRITUALITA' La Santa Chiesa, la Sacra Famiglia e la Santissima Trinita' sono centro e asse della spiritualita' Vocazionista. Il Vocazionista lavora nella Chiesa, con la Chiesa, per la Chiesa. Imita la Sacra Famiglia nelle relazioni di anima-figlia, anima-sposa e anima-madre di Dio. Lo spirito del Vocazionista verso il Signore e' quello di immagine e somiglianza di lui e di una relazione personale di amore con Lui, attravero la docilita' alle Divine Ispirazioni controllate e approvate dala Chiesa. Verso il prossimo, in ogni ministero, lo spirito del Vocazionista e' quello del servo umile e fedele, che si fa tutto a tutti per unire tutti al Signore. Verso se stesso lo spirito del Vocazionista e' quello di una continua e quotidiana conversione al Vangeo, nel silenzio della sua anima, e nella continua oblazione di se al Signore.

Nessun commento: